Menu

Non hai articoli nel carrello.

SPEDIZIONE E RESO GRATUITI IN TUTTA ITALIA

La maglia marina va in campagna

La maglia marina va in campagna

La maglia marina va in campagna

Mi piace lo stile parigino di Inès de la Fressange, che nei suoi libri dà consigli alle donne su come vestirsi puntando su pochi capi basici, abbinandoli in modo sempre nuovo e creativo. La modella, ambasciatrice di Roger Vivier, stilista e trendsetter, parla della maglia a righe nel suo volume "La Parigina - Guida allo chic”.

Apprestandosi a passare un weekend in campagna fornisce una sere di regole da seguire: "Eliminare ogni connotazione alla moda. Lasciare a casa la "it bag" e sostituirla con un cestino di paglia, un cabas di cotone o anche una bisaccia. Riporre le ballerine e tirare fuori le Converse, togliersi i gioielli, lasciando solo un orologio da uomo. E puntare sui basici: canottiera, pantaloni kaki, T-shirt. Unico capo autorizzato la marinière a righe. Soprattutto se la campagna non è lontana dal mare!".

Inès de la Fressange non è nuova a questi consigli di stile semplici e diretti, ed è capace di toglierci dall'imbarazzo di commettere un passo falso in fatto di look. Ma ciò che la caratterizza e la diversifica da tutti coloro che stilano vademecum di eleganza è la particolare intelligenza che dimostra nel parlare di argomenti apparentemente frivoli. Le risposte che Inès ha dato in occasione di una recente intervista, mi hanno convinta che sia una donna sensibile, tutt’altro che superficiale, che tratta con serietà i temi del vestire, collegandoli ad aspetti profondi come l'immagine di sé e il desiderio di accettazione.

Sentite: "Sapersi vestire in modo adeguato alle circostanze è essenziale. Non tanto per una questione di stile, quanto di fiducia: di fiducia in noi stesse. Se ci sentiamo a disagio, se non ci piacciamo, come possiamo convincere gli altri a interessarsi a noi?". Dopo "La parigina - Guida allo chic", ha dato alle stampe "Come mi vesto oggi? Il look book della Parigina", uscito in Italia a fine marzo per le edizioni L’Ippocampo. Una sorta di guida pratica, nella quale la più chic delle parigine, 59 anni portati con intelligenza e allegria, suggerisce 50 look da adottare in altrettante occasioni della vita quotidiana, dal colloquio di lavoro alla cena con l’ex.

L’interrogativo “Come mi vesto oggi?” ci riguarda tutte, è universale e intergenerazionale. Il consiglio di Inès è di puntare su pochi capi basici e di abbinarli in modo sempre nuovo e creativo. Ecco cosa dice: "Lo stile parigino è astuto: la parigina è un asso nel saper mescolare il capo comprato in un grande magazzino con quello di marca. Non ama i total look, le piace un’eleganza senza ostentazione. Una semplice maglia blu con scollo a “V” la mette in valore e la rende bella".

Uno spirito che sottende anche il concept della collezione primavera estate 2017 di TitìMilano: abbiamo realizzato una proposta in maglia di viscosa composta essenzialmente da tre pezzi, le maglie, le pencil skirt e i cropped pants, perfetti da far ruotare in modo inedito e originale mimandoli con i capi e accessori sempre diversi. In perfetto stile parigino.

E la maglia a righe Garau della collezione TitìMilano può essere l’unica eccezione al vostro guardaroba essenziale, in caso di un invito in campagna: parola di Inès de la Fressange.

A presto

Francesca

Recent Posts