Menu

Non hai articoli nel carrello.

SPEDIZIONE E RESO GRATUITI IN TUTTA ITALIA

Pencil skirt: una questione di stile.

Pencil skirt: una questione di stile.

Pencil skirt: una questione di stile.

All’interno della collezione primavera-estate 2018 di TitìMilano, in vendita nello shop del sito, il focus cade oggi sulla pencil skirt Takashi: una classica gonna tubino, lunga appena sotto il ginocchio, realizzata in maglia (of course!), in Lurex 100%.

Il modello è stato studiato nei dettagli per assicurare un’ottima vestibilità: ha la vita moderatamente alta, una zip invisibile dietro ed è foderato. In tinta unita, Takashi è disponibile in argento, azzurro denim, blu notte, rosso e verde acqua.

Nella stagione primaverile e in quella estiva una gonna così si rivela una preziosa alleata del guardaroba di ogni donna: simbolo indiscusso del look da ufficio, poiché incarna il giusto equilibrio fra formalità e comodità, va ben oltre le esigenze della quotidianità lavorativa, potendo essere indossata anche la sera e nelle occasioni più informali. Il segreto è nel concepirla in tanti modi diversi, come una pagina bianca che aspetta di essere scritta per raccontare una storia.

La storia può essere quella di un’eleganza sobria e discreta da dedicare alle ore del giorno in ufficio e agli appuntamenti di lavoro. E in questo caso la nostra gonna a matita “scenderà in campo” abbinata a una camicetta o a una blusa in tessuto leggero, dalla foggia che preferite e che maggiormente vi valorizza.

Non ci sono vincoli, considerata la silhouette estremamente pulita della gonna. Il top potrà essere tinta unita o stampato: anche in questo caso nessuna limitazione al vostro estro, solo la consueta attenzione agli abbinamenti di colore. Per la scarpa preferite una classica décolleté, dal tacco variabile, in base alla vostra altezza e alla vostra capacità di “tollerare” per molte ore del giorno stiletti e simili. Sopra tutto un blazer, un bomber, una giacca come piace a voi.

Il mood in questo caso sarà ladylike, ovvero signorile, di classe, bon ton, molto simile a quello di Amal Clooney, avvocato libanese naturalizzata inglese, specializzata in diritto internazionale e diritti umani, che ha impalmato il bel George, da cui ha avuto i gemelli Ella e Alexander, senza per questo rinunciare alla carriera. E a incarnare il ruolo di icona di stile, da alcuni paragonata addirittura a Jackie Kennedy.

Ma la storia potrebbe seguire anche un altro plot narrativo e la gonna Takashi uscire dal vostro guardaroba per brillare nel buio della notte durante una magica serata d’estate. In questo caso abbinatela a un top lingerie, magari di seta lucida, e con sandali molto aperti, dai piccoli lacci di pelle intrecciati color nude o metallici. Se puntate sul tono su tono dell’insieme, come vi consiglio perché molto chic, allora gli accessori potranno essere in colori a contrasto, anche molto vivaci, come si addice all’estate.

La terza storia è all’insegna della vacanza, del tempo libero e dalla voglia di comodità. Indossate la gonna tubino Takashi con una bella T-shirt decisamente morbida, se non addirittura over. Sbizzarritevi sulla maglietta. Potrà essere a righe: lo stile marinaro è un evergreen. Oppure puntare su una scritta (le “talking T-shirt” sono di gran moda questa primavera-estate!) o una stampa misteriosa e affascinante come un quadro contemporaneo. Per completare questa fashion story la sneaker o il sandalo flat con platform sono di rigore. Come la ciliegina sulla torta per un outfit giovanil e sportivo, che ha il sapore del viaggio e del mare. Una borsa a tracolla, un cappello di paglia, un monile importante faranno il resto…

Concedetevi il meritato relax, ma sempre con un occhio vigile allo stile!

Una gonna tubino come Takashi vi aiuterà, ne sono sicura, a non perdere la bussola in fatto di buon gusto, grazie alla sua silhouette lineare e sobria. Un’altra opzione ancora è indossare la gonna a matita Takashi con i top (la maglia Mitchell, il gilet Balla e il bomber Chase) della collezione TitìMilano, caratterizzati dall’originale lavorazione jacquard che connota la stagione. Le varianti colori coincidono e vi offrono la possibilità di creare coordinati strepitosi… In questo caso sarete elegantissime!

Pronte anche a vestire la cerimonia: quarto possibile esito della fashion story.

Con happy end!

A presto Francesca

Recent Posts