Menu

Non hai articoli nel carrello.

SPEDIZIONE E RESO GRATUITI IN TUTTA ITALIA

TitìMilano: prima volta su Vogue grazie alle righe

TitìMilano: prima volta su Vogue grazie alle righe

TitìMilano: prima volta su Vogue grazie alle righe

Le righe sono la tendenza moda della primavera-estate 2017. A sentenziarlo è nientemeno che la bibbia del fashion Vogue Italia che, agli outfit all'insegna delle stripes, ha dedicato nei giorni scorsi una gallery sul sito, in cui compare anche il giacchino in maglia di viscosa a righe Pollock di TitìMilano: un grande successo per noi!

Ecco il link dove vedete il post: Titimilano su Vogue

Questa uscita redazionale corona il lavoro che abbiamo fatto, e ci lusinga  confermando le scelte stilistiche adottate per la collezione TitìMilano primavera-estate 2017.Del resto, non ci può essere primavera-estate senza le righe: questo è ormai un assioma nel mondo della moda. Questa stagione però, come asserisce Vogue, non c'è spazio solo per la classica bicromia, bianco e nero o bianco e blu. Le righe si emancipano, infatti, dallo stile sailor della Costa Azzurra per portarci più lontano, ricorrendo a sequenze di più colori e a effetti inediti.

TitìMilano, ad esempio, sceglie di giocare con i toni pastello nelle sue maglie Pollock e Garau, per una proposta bon ton ma al tempo stesso sportiva e senza tempo. Queste maglie in viscosa non vi stancheranno mai e saranno sempre attuali.

Più connotati ed eccentrici risultano invece molti capi a righe visti sulle passerelle e proposti nella gallery del sito di Vogue, a testimonianza dell'importanza di questo trend nella primavera-estate 2017. Le righe diventano folk ispirandosi alla pittrice Frida Khalo, che portava le stripes su gonne ampie e lunghe e, più in generale, alle suggestioni etniche che arrivano da paesi lontani: si rifanno a questo filone gli abiti in maglia dalle lunghezze midi di Sonia Rykiel e Proenza Schuler. Altuzarra e Missoni scelgono le righe per completi beachwear da indossare a bordo piscina nel segno della nostalgia e della rivisitazione degli anni dorati della Dolce Vita. Righe verticali, maschili, che ricordano il pajama style, compaiono sui suit comfortable di Red Valentino e sui wrap dress di Etro. Va alla grande anche il mix and match di righe. Convergenti o divergenti, le stripes si portano assieme, anche se le bande presentano motivi e colori diversi, come nel caso degli outfit firmati Rosie Assoulin e Ports 1961. Ma non c'è praticamente limite alla voglia di giocare con questo motivo intramontabile.

"Se, invece, non si vuole tradire le righe da marinaio, evergreen di ogni guardaroba che si rispetti, questa volta andranno portate su abiti destrutturati o pantaloni wide", scrive Vogue. Affermazione che mi sento di sottoscrivere in pieno, e di estendere alle mie maglie a righe della primavera-estate 2017: i modelli Pollock e Garau stanno benissimo con gonne e pantaloni morbidi e fluidi. Come sempre si tratta di un consiglio.

La collezione TitìMilano è nata dal mio gusto e dalla mia creatività, messi al servizio delle esigenze della donna evoluta di oggi, che ricerca la qualità assoluta e proposte versatili. Una donna che sa esattamente come abbinare i capi, in base all'occasione d'uso e all'umore del momento.

Proprio per questo vi invito a mandarmi le foto con i vostri look! Sarà un piacere vedere come "vivono" le mie maglie fuori dalla showroom!

Già è stata una grande emozione vederle immortalate sul sito di Vogue…se volete vederlo anche voi andate qui: http://images.vogue.it/gallery/62373/Big/aa848602-da0b-41ab-9402-66eb0c12da81.jpg

Figuriamoci ricevere gli scatti delle nostre clienti soddisfatte!

A presto

Francesca

Recent Posts