Menu

Non hai articoli nel carrello.

SPEDIZIONE E RESO GRATUITI IN TUTTA ITALIA

Maglieria at work: conto alla rovescia per il salone dei filati

Maglieria at work: conto alla rovescia per il salone dei filati

Maglieria at work: conto alla rovescia per il salone dei filati

Conto alla rovescia per Pitti Immagine Filati, il salone fiorentino, punto di riferimento internazionale per il mondo dei filati per maglieria.

La manifestazione è in programma dal 28 al 30 giugno e non vedo l'ora di visitarla

Le migliori filature al mondo presenteranno in anteprima le nuove collezioni di filati per l’ autunno-inverno 2018/2019 e sarà dunque, come sempre, una bella full immersion nelle tendenze della maglieria del prossimo futuro, da cui uscirò piuttosto provata ma altrettanto elettrizzata e motivata nel mio lavoro di stilista di knitwear.

Quanto sia importante la materia prima in questo ambito di attività l’ abbiamo detto e ridetto più volte in questo blog.

Tutto praticamente parte da qui.

La collezione TitìMilano dell'autunno-inverno 2018/2019 - una stagione che mi sembra lontana anni luce ma che in verità è dietro l’ angolo - inizierà a prendere forma, in qualche modo, proprio a partire da questo appuntamento, fondamentale per chi sviluppa collezioni in maglieria.

Gli stilisti avranno un bel po' di lavoro, da qui in avanti, nel decidere come utilizzare questi filati, quali modelli sviluppare, in quali colori e con quali dettagli di stile, ma, per certi versi, nella creatività espressa dalle aziende della filatura nel mettere a punto le proposte di filati della stagione c'è già molto della moda che verrà.

Fatta questa importate premessa, so per esperienza che la kermesse si rivelerà una fonte di ispirazione a 360 gradi, a cominciare dagli allestimenti dagli spazi in realizzati da Pitti Immagine, a quelli dei singoli stand a cura delle aziende espositrici: tutto sarà particolarmente creativo e mi permetterà di portare a casa un bel po' di stimoli. Almeno per i sei mesi successivi.

Il tema guida di tutti i saloni estivi organizzati da Pitti Immagine in Fortezza da Basso sarà "Boom, Pitti Blooms" e dunque la scenografia si baserà sull’ energia vitale e la sorprendente bellezza dei fiori, con flowers - improbabili, effervescenti, ironici - che sbocceranno come nuove idee creative, sotto forma di macro aiuole gonfiabili, sculture abnormi, bouquet volanti o ventagli a forma di fiore. Un progetto a cura del lifestyler Sergio Colantuoni.

Gli organizzatori hanno fatto sapere, inoltre, che a questa edizione, l'81esima della storia del salone di filati per maglieria, potenzieranno il ruolo dello Spazio Ricerca, luogo di ispirazione per eccellenza. Il laboratorio di creatività della manifestazione e osservatorio sperimentale, dove vengono analizzate e lanciate le tendenze per le prossime stagioni, troverà spazio nel Salone M e avrà come titolo questa volta "The Human Edition". Il concept è presto detto: in un clima generale segnato dalla mancanza di direzioni chiare, dove tutto appare possibile, la stagione autunno-inverno 2018/2019 porterà al centro dell’ attenzione l’uomo e le sue necessità più naturali. Un pensiero che si attuerà attraverso scelte forti e autonome. Un progetto espositivo e di ricerca unico nel suo genere, a cui rimanderanno anche altre zone della rassegna, con la direzione artistica del fashion designer Angelo Figus e dell’esperta in maglieria Nicola Miller, e l’allestimento di Alessandro Moradei. Mi piace questo tema. Lo sento molto vicino e non vedo l’ ora di approfondirlo e coglierne tutte le suggestioni durante la mia visita a Pitti Immagine Filati, anche se, come sempre, ci sarà moltissimo da vedere e tantissimo da fare nel poco tempo a dsposizione

Il salone di filati per maglieria presenterà addirittura 130 marchi di filati, di cui 24 provenienti dall'estero, a testimonianza del fatto che i filati made in Italy continuano a rappresentare l'eccellenza assoluta nello scenario mondiale. 28 saranno gli espositori all'interno dell'area Fashion at Work (sui servizi per sviluppare collezioni in maglieria) e 15 quelli dell'area KnitClub (che riunisce i maglifici).

Da ricordare anche la nuova edizione di Feel the Yarn, il concorso dedicato agli aspiranti stilisti e finalizzato a valorizzare la creatività espressa dai filati prodotti dalle più qualificate filature toscane. A Pitti Immagine Filati, su un tema che prenderà spunto dallo Spazio Ricerca, gli studenti delle più importanti scuole di fashion design del mondo si sfideranno con una proposta di capi progettati e fatti a maglia usando i filati forniti dalle aziende della regione.

Vi segnalo un’ ultima chicca visibile presso la Fortezza da Basso in occasione di Pitti Immagine Filati: Vintage Selection, un vero e proprio microcosmo della cultura vintage che offrirà occasioni di ricerca, shopping e sorpresa al Padiglione Medici.

Cchissà se avrò il tempo di visitarlo!

A presto

Francesca

Recent Posts