Menu

Non hai articoli nel carrello.

SPEDIZIONE E RESO GRATUITI IN TUTTA ITALIA

Pitti Immagine Filati: i trend per l'autunno-inverno 2018/2019

Pitti Immagine Filati: i trend per l'autunno-inverno 2018/2019

Pitti Immagine Filati: i trend per l'autunno-inverno 2018/2019

Di ritorno da Pitti Immagine Filati ho tante novità da raccontarvi, soprattutto riguardo alle tendenze della maglieria per l'autunno-inverno 2018/2019, la stagione su cui il salone fiorentino si è focalizzato con la sua offerta, basata sulle collezioni delle migliori aziende italiane e internazionali attive nella produzione di filati per maglieria.

Dal mio approfondito giro negli stand in Fortezza da Basso ho potuto apprendere che le collezioni dell’ autunno-inverno 2018/2019 puntano con decisione su filati in grado di armonizzare i seguenti aspetti: tocco vellutato e piacevole sulla pelle, capacità di adattamento alle diverse esigenze del vestire quotidiano, durevolezza nel tempo, attenzione per l'ambiente e valorizzazione delle lavorazioni artigianali.

Sono questi i punti fermi da cui non si può prescindere nel fare un'analisi della moda in maglieria che verrà e di cui farò tesoro nel mio lavoro di stilista di una linea di qualità e dallo stile contemporaneo come TitìMilano.

Le aziende presenti a Pitti Immagine Filati numero 81 hanno proposto nuove atmosfere in grado di esaltare il colore, la luminosità e la natura soffice dei materiali, come i preziosi cashmere e seta, lavorati e valorizzati attraverso effetti diversi, anche dai volumi estremi, ma soprattutto avendo cura di esprimerne al meglio la gradevolissima mano.

Per dare vita alle nuove divise urbane ispirate al mood sportivo (lo sport conferma, infatti, la sua centralità nel fornire ispirazione alla moda) si ricorre anche a baby alpaca, mohair e lana merino, perfette per una maglieria essenziale. Ma a Pitti Immagine Filati sono stati protagonisti anche filati cocoon dalle mani dolci e soffici per silhouette pulite e compatte e nuovi filati pettinati in cashmere, per un aspetto pelliccia elegante.

La fibra di cashmere colorata incontra spesso la seta, mentre i baby alpaca si accostano ai colori mélange dei filati misti alpaca in versione garzata. In questo caso le fantasie spaziano dai grossi bouclé in mischie con mohair ai dolci effetti pelliccia.

Uno spazio di riguardo si ritaglia la pura lana, che interpreta una forte voglia di maglia. Infine, ecco i filati di ciniglia, must di stagione in varie finezze, realizzati in viscosa, cotone e lino.

Oltre alla ciniglia, acquistano sempre più importanza i filati “performanti”, con lana merino e cashmere, in purezza o in mischia con fibre dalla forte anima tech (Tencel, carbonio, nylon siliconato). Versatili, confortevoli sulla pelle, total easy care, i filati performance hanno le carte in regola per rispondere alle esigenze active di un pubblico sempre più trasversale.

Punto di arrivo, un guardaroba per tutti i giorni, sportivo o anche pensato per l'underwear, costruito con filati dalle caratteristiche intrinseche di naturalità, elevato potere di isolamento termico, massima elasticità, potere assorbente, funzione antibatterica e ipoallergenica, leggerezza e morbidezza.

La cartella colori per la stagione invernale 2018/2019 si concentra su una palette che raccoglie tutte le nuance della terra e le sfumature del mare, passando per i toni delicati del cipria e del panna.

Questi sono i principali trend che ho colto in manifestazione.

Naturalmente, come sempre avviene, l'offerta è estremamente più ampia e permette di spaziare a largo raggio.

A questo punto tocca allo stilista fare delle precise scelte di capo, in base alla collezione e ai capi che intende realizzare, tenendo conto di tutti i fattori, anche tecnici, che investono la fase di realizzazione dei modelli in maglia.

Come potete immaginare, passare dallo studio delle tendenze e dall'ispirazione alla parte esecutiva comporta un bel po' di lavoro. Ma sono assolutamente pronta ed entusiasta nell'affrontare la mia prossima collezione di maglieria!

A presto

Francesca

Recent Posts